Valencia, 09.09.2013
Picchi di vendite per il gelato artigianale, pi? qualit? per i consumatori: reali opportunit? di business per chi intraprende un'avventura imprenditoriale nel segno di questo alimento (buono, genuino, alla portata di tutte le famiglie)

Il Gelato World Tour prosegue con il suo viaggio attorno al mondo. Dopo aver conquistato Roma e Valencia, tra poco più di un mese sbarcherà a Melbourne.  

Qualcosa è gia' cambiato per i gelatieri che hanno partecipato alle prime due tappe.
Diamo la parola a Maurizio Melani, vincitore della tappa spagnola (Valencia, 5-7 luglio 2013). 

“Siamo a settembre, sono passati quasi due mesi dalla competizione di Valencia, della quale serbo ottimi ricordi. Nonostante i riflettori si siano un po’ affievoliti, la fama che si é creata ha un'onda lunga, utile a tutta la schiera dei gelatieri artigianali della Penisola Iberica. Ho ottime notizie da vari colleghi. Personalmente, poi, posso dire che ancora oggi nuovi clienti entrano nella mia gelateria per complimentarsi della vittoria, desiderosi di provare il famoso gusto vincitore "La Galletta de la abuela". Arrivano pure persone ansiose di assaporare un gelato diverso, un alimento sano e genuino che faccia vivere un'emozione reale. Consapevoli che non c'e'nulla di proibito o pericoloso per la salute (il gelato e'consigliato anche nelle diete, ovviamente in dosi non eccessive) nel gelato artigianale, siamo onorati di accompagnarli nella scelta, offrendo una vetrina di 40 sapori.

Abbiamo tenuto una media di produzione giornaliera di 25 kg solo per il gusto “Galleta de la abuela”, con punte di 50 kg nel mese di agosto. 1200-2500 la media dei clienti quotidiani, di cui il 50% nuovi.[..] Si contano a decine le persone che hanno fatto una deviazione dal loro itinerario turistico per raggiungerci e assaggiare il famoso sapore vincitore, percorrendo decine di chilometri".

"E non mancano aneddoti esilaranti: qualche settimana fa, in un noto ristorante poco lontano dalla nostra gelateria, alle 2 di notte un cameriere stava prendendo l'ultima comanda ad un tavolo sulla terrazza quando improvvisamente vide fermarsi un’auto. Scese una signora che, trafelata e agitata, gli chiese con molta insistenza se si trovasse vicino alla famosa gelateria vincitrice del premio indetto dal Gelato World Tour (World's Best Gelato, Penisola Iberica). Disse che aveva percorso molti chilometri per raggiungerla e chiese aiuto per trovarla. Il cameriere, sorpreso, dovette calmare la signora e rassicurarla, indicandole la destinazione, pressoché raggiunta".

Che dire, un Gelato World Tour… sconvolgente!

 

In Italia si confermano forti incrementi di vendite nel settore artigianale dopo la tappa romana del Gelato World Tour (3-5 maggio 2013), i consumatori sfidano i gelatieri a creare gusti sempre più "speciali" e di qualità, le iscrizioni alla Carpigiani Gelato University (www.gelatouniversity.com) non smettono di aumentare e si susseguono  le aperture di gelaterie artigianali, nonostante l'Italia ne conti circa 37.000.

Ancora complimenti a tutti i gelatieri del Gelato World Tour! Ci dichiariamo pronti a sconvolgere "con gusto" tutta l'Oceania!

 




E’possibile seguire le tappe del Gelato World Tour visitando il sito www.gelatoworldtour.com e le pagine appositamente create su Facebook e Twitter, che contano già centinaia di fan.

Per maggiori informazioni, immagini e video:

Valentina Righi - Communication Manager & PR Carpigiani Group

+39 342 618 33 72 - valentinarighi@carpigiani.it

Il sito Carpigiani non utilizza cookie di profilazione. Sono utilizzati cookie tecnici per migliorare la navigazione e di terze parti per raccogliere statistiche di traffico. Per saperne di pi¨
Accetto